Ci sono nuovi metodi efficaci per fare marketing?

L’inbound marketing per attrarre nuovi clienti.

Scritto il: 2 aprile 2015 - Aggiornato il: 26 settembre 2017 internet marketing

inbound-marketing

Cosa significa inbound marketing? Il metodo tradizionale di attrarre clienti è l’outbound marketing che consiste in volantini, pubblicità su giornali, telefonate, azioni porta a porta, banners, ecc.. A questo metodo che ormai porta pochi risultati si sta contrapponendo l’inbound marketing cioè la creazione di contenuti che attirano in modo naturale i clienti.

 

Come facciamo ad agire concretamente?

  • Creare contenuti interessanti nel blog e nel sito, pensando a come potranno essere utili agli utenti (chiedetevi sempre quale bisogno o problema deve risolvere chi vi sta cercando). Curare un blog è uno dei modi migliori per mandare traffico al sito, traffico di qualità, perchè corrisponde a utenti che vogliono approfondire un interesse. Non sono utenti che arrivano sul sito per caso. Condividete i vostri contenuti nei social network aziendali. 

 

  • Assicuratevi che il sito sia responsive design mobile friendly per non perdere clienti. La navigazione da mobile ha superato quella da pc. 15 milioni di italiani sono connessi al proprio dispositivo mobile tutti i giorni e in media ci passano 90 minuti. Se si considerano anche i tablet gli utenti che si connettono da dispositivi mobili arrivano a 16,4 milioni (dati presi da: Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano)

 

  • Social media: Facebook, Google Plus, Twitter, Pinterest, Instagram, Linkedin, YouTube. Tutti questi canali contribuiscono a mandare al sito visite se usati correttamente. Ogni volta che si pubblica un post è necessario mettere il link al nostro sito in modo che l’utente ci trovi immediatamente. Quali social network usare? Al primo posto mettiamo sempre Facebook perchè è quello dove la maggior parte delle persone trascorre più tempo ed è quello con più iscritti. Al secondo posto per numero di utenti c’è YouTube, ma non è necessario che fare video diventi la vostra strategia di marketing. Dovete decidere se riuscite ad essere presenti su tutti o se volete essere presenti solo su uno o due. Perchè sono così importanti? Perchè gli utenti potrebbero arrivare al vostro sito dopo aver visto un video su Youtube, magari un tutorial che spiega come fare qualcosa, oppure come usare uno dei vostri prodotti, o cosa si può fare con un vostro prodotto/servizio. Le immagini sono fondamentali nei social network, devono attirare l’attenzione del consumatore, non essendo volgari. Nei nostri canali social dobbiamo sempre essere presenti e interagire col pubblico.

 

  • SEO, essere ai primi posti delle ricerche con determinate parole chiave (keywords) questa strategia vi garantisce di avere contatti da un pubblico propenso a diventare cliente. Chi cerca un prodotto o servizio su Google con delle determinate parole chiave vuole trovare esattamente quello di cui ha bisogno e voi dovete farvi trovare per quelle parole cercate. Ogni pagina del sito deve essere ottimizzata per i motori di ricerca. Non è più l’azienda che va a cercare i clienti, ma sono i potenziali clienti che cercano l’azienda. Assicuratevi quindi che il vostro sito sia posizionato bene per le parole chiave giuste. Il sito deve essere pensato per i clienti.

 

  • Call to action (chiamata all’azione), sul sito dobbiamo prevedere dei pulsanti che invitano l’utente a compiere un’azione come scaricare un contenuto utile, iscriversi alla newsletter, ottenere qualcosa in modo gratuito. Per fare questo possono servire della landing page, cioè delle pagine del sito studiate apposta per un’azione ben precisa, come per esempio scaricare un contenuto gratuito. 

 

  • Email marketing una volta che avete ottenuto degli indirizzi mail, la strategia giusta è quella di mandare periodicamente delle newsletter, in questo modo se l’utente non è ancora pronto all’acquisto possiamo invogliarlo e prepararlo all’azione. Facciamo vedere che siamo presenti, che abbiamo delle offerte giuste per lui e cerchiamo di guadagnare la sua fiducia. Rimanere in contatto con i clienti già acquisiti è un altro obiettivo delle newsletter. È risaputo che in termini di costi è più conveniente mantenere i clienti attivi che cercarne di nuovi.

inbound-marketing