Come devo postare su Facebook?

6 tattiche per postare al meglio su Facebook che funzionano!

Scritto il: 7 aprile 2015 - Aggiornato il: 26 settembre 2017 Facebook Marketing

Chi si trova a gestire una fanpage aziendale spesso si chiede “Come devo postare su Facebook?“. Ecco 6 tattiche provate che funzionano, come è stato scritto anche in un articolo di Buffersocial. Organizzate la vostra strategia su Facebook tenendo presenti i seguenti consigli.

#1 Caricare video direttamente da Facebook

Se volete dare visibilità ad un video su Facebook non mettete il link a Youtube, ma caricatelo direttamente su Facebook. Vi renderete subito conto di quanto Facebook stesso lo spinge nelle prime posizioni del newsfeed. Facebook sta letteralmente rubando la scena a Youtube. Come? Mettendo l’autoplay quando si scorre il newsfeed, cioè facendo vedere l’anteprima del video che attira l’attenzione e spinge gli utenti a cliccarci su. Quindi sfruttate l’onda e caricate dei video sulla vostra pagina Facebook, meglio se brevi e che contengano un’invito all’azione (come link al vostro sito o inviti alla condivisione).

I video stanno raggiungendo picchi di visualizzazioni enormi, rispetto ai post che contengono solo testo, link o foto. 

#2 Targhetizzare tutti i post in Facebook

Da un po’ di tempo sulla pagine è possibile targhetizzare i post. Andate su impostazioni della pagina e assicuratevi che l’opzione “targhetizzazione e privacy dei post” sia attiva. In questo modo potete scegliere il target ogni volta che pubblicate. Cliccate sul simbolo del target (il mirino in basso a sinistra) e impostate il pubblico.

target-facebook

È uno strumento utilissimo, pensate ad esempio se state parlando di un prodotto rivolto a sole donne, potete scegliere di far vedere il post solo al pubblico femminile nella sezione news. Oppure se state promuovendo un evento che si svolgerà in un certo luogo, potete scegliere che venga visto solo dal pubblico che abita in quella città. Oppure ancora se state promuovendo prodotti per genitori potete scegliere questi destinatari, o se promuovete degli eventi per single non ha senso che il post sia rivolto anche alle persone sposate. Tutti i post restano comunque visibili nella pagina, ma non compariranno negli aggiornamenti di tutti i vostri fans, sono in quelli dei fans selezionati.

L’importanza di scegliere il target è dovuta anche al fatto che in questo modo il post viene mostrato nella home page di Facebook degli utenti targhetizzati, mentre se non viene scelto il pubblico il post non viene mostrato. In questo modo si riacquista un po’ di visibilità rispetto ai normali post che ormai non vengono quasi più fatti vedere nella home page, se non hanno moltissimi commenti, mi piace e condivisioni. Provate per credere, io sto notando una differenza. I post in cui seleziono il target hanno più mi piace. 

#3 Mettere il pulsante di invito all’azione giusto sulla copertina di Facebook

Da qualche mese è disponibile il pulsante di invito all’azione che si trova sulla copertina della pagina che gestite. In automatico Facebook vi chiede di aggiungere un’azione che potete scegliere fra le sette possibili. Le opzioni sono: contattaci, prenota subito, usa l’applicazione, gioca, acquista ora, iscriviti, guarda il video.

Se non l’avete ancora fatto scegliete una di queste azioni e aggiungete il link corrispondente. Se offrite dei corsi il pulsante più appropriato sarà “prenota subito” o “iscriviti” a seconda del servizio offerto. Mentre se avete un ecommerce usate il pulsante “acquista ora”  e rimandate al sito o direttamente al prodotto presente in copertina. Se volete promuovere la vostra applicazione usate il pulsante “usa l’applicazione”. È una scorciatoia per l’utente che è immediatamente guidato a compiere un’azione. 

 

#4 Usare frasi motivazionali e citazioni che evocano sentimenti nei post di Facebook

Le persone amano essere ispirate e condividere frasi motivazionali. Di solito le frasi con atteggiamenti positivi caricano le persone e tendono ad essere condivise. Sono la base per “umanizzare l’azienda”, perchè permettono di condividere degli ideali con i nostri fans e non solo vendere prodotti. Un esempio di post motivazionale/ispirazionale lo vediamo di seguito (recita così:” Tu sei più coraggioso di quello che credi, più forte di quello che sembri e più intelligente di quello che credi”). 

post-ispirazionale

Questo post è stato condiviso ben 199 volte in 2 ore. Ottimo risultato, voi che dite? State pensando di fare lo stesso?

Se stai pensando a come creare questo tipo di post, esistono degli strumenti facili da utilizzare, in cui basta impostare la frase e scegliere una foto di sfondo e il post è pronto. Per chi è più esperto si possono cambiare i colori, le caratteristiche del testo e molto altro. Provate con Pablo o Canva.  Di seguito un post realizzato in meno di 30 secondi.

post-con-pablo

 

#5 Imparare dai feedback negativi su Facebook

Avete mai controllato gli insight della vostra pagina? Dovreste farlo. Se volete vedere cosa piace ai vostri fans, ma soprattutto cosa non piace, avete gli strumenti giusti. Andate su “insight” e poi su “post”. Scegliete “post nascosti, commenti negativi”, come vedete dall’immagine qui sotto.

post-negativi

Vi accorgete subito se qualche post non è stato gradito dai vostri fans. Questo è un chiaro segnale che dovete usare a vostro favore. Se vedete che un post è stato nascosto da molti cercate di capire il perchè, ma soprattutto cercate di non pubblicarlo nuovamente o non pubblicatene di troppo simili. 

#6 Non postare notizie false o scandalose solo per attirare clic su Facebook

Ci sono pagine Facebook anche di noti brand che usano i post in modo inappropriato, solo per attirare l’attenzione dei lettori, usando foto troppo provocanti e volgari, o rilevando solo una parte dei contenuti della notizia. Questa pratica è stata messa sotto accusa da Facebook, che cerca di penalizzare questo tipo di pratica, tuttavia alcune pagine continuano a pubblicare nel modo sbagliato. Un esempio è un noto quotidiano di cui si discute molto.